Molte delle limitazioni in vigore fino al 17 maggio sono decadute anche se, ogni qualvolta ci si rechi fuori dall’abitazione, devono essere adottate tutte le misure precauzionali consentite e adeguate a proteggere sé stessi e gli altri dal contagio. Non dimentichiamo che attualmente la Lombardia è la Regione con il più alto numero di casi di Coronavirus e quindi l’attenzione deve continuare ad essere molto alta.
Ecco le regole attuali:

    • In tutte le condizioni bisogna sempre rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di un metro anche per l’attività motoria, ma di due metri per quella sportiva.
    • Ci si può muovere liberamente, ma solo all’interno della Regione.
    • Permane il divieto di assembramento e l’indicazione di mantenere la distanza interpersonale.
    • E’ obbligatorio indossare la mascherina fuori della propria abitazione. La mascherina si può togliere mentre si fa attività motoria in bici mantenendo la dovuta distanza tra le persone, ma va indossata quando ci si ferma e la distanza di sicurezza interpersonale non può essere rispettata.
    • E’ consentito spostarsi con mezzi pubblici o privati sia per raggiungere il luogo individuato per svolgere l’attività motoria o sportiva sia per gli altri scopi. Le auto possono essere utilizzate da più passeggeri solo se si rispetta la distanza minima di un metro. Questo limite non vale se i mezzi sono utilizzati solo da persone conviventi. Poiché si è fuori dalla propria abitazione, la mascherina è obbligatoria.
    • Sui mezzi di trasporto pubblico è obbligatorio l’utilizzo di guanti e mascherine. È cura del passeggero procurarsi guanti e mascherine e indossarli correttamente dal momento in cui entra in stazione.
    • Per spostamenti entro la Regione, l’autodichiarazione non è più prevista.